I concorsi pubblici

LA BEFFA DEI CONCORSI PUBBLICI

Come citato nella pagina iniziale in seguito alla sospensione del servizio di leva con la legge 226/2004, con il giuramento del 21 gennaio 2005 alla scuola di Fossano e del successivo 28 gennaio in quella di Benevento terminarono i corsi dei Carabinieri Ausiliari.
Allo stesso tempo l’Arma dei Carabinieri era divenuta dall’anno 2000 QUARTA Forza Armata dopo Esercito Italiano , Marina Militare e Aeronautica Militare, cosi facendo si diede il via ai concorsi pubblici riservati ai volontari in ferma breve ai sensi del primo comma dell’art. 16 della legge 23 agosto 2004 n. 226, il reclutamento del personale nelle carriere iniziali delle Forze di polizia ad ordinamento civile e militare è riservato ai volontari di Esercito, Marina ed Aeronautica in ferma prefissata di un anno ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo, trattandosi di volontari non vennero però inclusi i carabinieri ausiliari, e fu precluso loro ogni diritto di riserva nei concorsi per le forze armate ma anche per i ruoli civili.
Se lo stato italiano non riconosceva e non riconosce tutt’ora i carabinieri ausiliari come volontari , allo stesso tempo li riconosce tali per vie traverse tramite I.N.P.S. come citato nella precedente pagina asserendo che essi abbiano svolto un “servizio volontario” e quindi idonei per essere volontari, ma se da un lato non lo sono e dall’altro si. Di fatto ad oggi non vi è stata nessuna presa di posizione da parte dello stato come nessun concorso pubblico riservato ai carabinieri ausiliari, tutto ciò calcolando che la stessa Arma dei Carabinieri essendo come sopra citato QUARTA Forza Armata, non indice concorsi pubblici diretti per volontari di truppa come fanno le altre armi ma , tramite una legge ormai inadeguata , arruola personale dalle altre 3 Armi .

I Carabinieri Ausiliari a rigor di logica sono volontari al pari dei VFP ma per lo stato no, lo stesso stato dal 2000 arruola Volontari in Ferma Prefissata e l’Arma dei Carabinieri dopo un concorso a loro riservato li fa transitare nei propri ranghi, ma dove è il paradosso?
il paradosso sta nel fatto che dal 2000 mentre veniva arruolato personale nei ranghi dell’Arma dei Carabinieri ne veniva congedato altro già formato e abile al servizio, personale impiegato per servizi di Ordine Pubblico, impiegato nei Comandi Stazioni , nei Comandi Provinciali e in tutti gli altri organi dell’Arma dei Carabinieri, personale preparato e formato, sino ad oggi è stato speso denaro pubblico per istituire corsi e concorsi riservati a personale proveniente da altre armi non curando le spese eccessive e il budget da destinare successivamente ai vari Comandi dell’Arma.

 

Copyright © 2012 http://www.carabinieriausiliari.com  All Rights Reserved.  –  Creato da Carabinieriausiliari

Annunci