Libano 1982 “Pace in Galilea”

97 3427_653713731330136_733135647_n

 

IL NOSTRO IMPEGNO IN LIBANO

Nel 1982 l’Italia come tutti sappiamo partecipò alla Missione il Libano denominata “Pace in Galilea”, non tutti però sanno che nel corso della Missione fu impiegato personale dell’Arma dei Carabinieri arruolato in qualità di “Carabiniere Ausiliario” questo dimostra fattivamente la nostra professionalità che oggi non viene ne riconosciuta ne tanto meno considerata, di seguito alleghiamo l’articolo di una rivista dell’epoca dalla quale abbiam preso la foto dei “caschi bianchi” in servizio all’epoca in libano:

” Integrate nel contingente italiano, parteciparono alla Missione Libano I due Compagnie di Carabinieri Paracadutisti del Battaglione “Tuscania”, cui furono affidati principalmente compiti operativi, e un Plotone rinforzato del 3° Battaglione Carabinieri “Lombardia” – che fu aggregato il 12 agosto 1982 al Battaglione Bersaglieri della “Governolo” – con compiti di polizia militare: circa 300 uomini in totale. La forza complessiva dei Carabinieri si mantenne mediamente sui 160 uomini, con una punta massima di 274 unità: si alternarono 20 ufficiali, 54 sottufficiali, 407 militari di truppa, suddivisi tra 306 effettivi e 101 ausiliari. I normali turni di avvicendamento furono di 6 mesi per i Comandi di Battaglione e di 4 mesi per il resto del personale.”

Questo vuole testimoniare a quelle persone che vogliono sminuire questa figura militare che gli ausiliari non erano buoni solo per fare i piantoni o fare semplici servizi di poco conto, ma facevano parte del personale operativo dell’Arma dei Carabinieri sia in Italia che all’Estero.

Copyright © 2012 http://www.carabinieriausiliari.com  All Rights Reserved.  –  Creato da Carabinieriausiliari

Annunci